OSSERVATORIO IMPRENDITORIALITA’

L'ecosistema dell’imprenditorialità

Dal momento in cui Schumpeter teorizzò la “distruzione creativa“, l’imprenditorialità ha assunto forme e raggiunto ambiti molto variegati : dal sostegno all’imprenditoria femminile e giovanile, che promuove l’attivazione di nuove imprese in settori sociali finora esclusi dal mercato, all’imprenditoria sociale o culturale, che si sviluppa a partire da mutamenti strutturali nell’economia.

 

L’Osservatorio sull’Imprenditorialità della Fondazione svolge una raccolta ed un’analisi sistematica dei dati relativi all’attivazione di nuove imprese nelle Marche. Ciò consente di monitorare l’andamento del fenomeno nel tempo, esaminare i cambiamenti dei modelli imprenditoriali e indagare i profili dei nuovi imprenditori.

 

In questi anni, in cui il tessuto storico di capitalismo familiare ha attraversato momenti di profonda crisi e mutamento, l’attenzione si è concentrata sulle imprese con il maggior grado di innovatività  e sulle imprese che operano nell’ambito della valorizzazione del patrimonio storico, artistico e culturale della regione: la Fondazione si è quindi impegnata nello studio delle dinamiche imprenditoriali che spingono la nascita delle startup innovative, e dell’ecosistema che le promuove, sia a livello di strutture di affiancamento e produzione (incubatori, acceleratori, spazi di coworking e fab-lab), sia rispetto alle nuove opportunità di finanziamento (bandi e fondi europei, venture capital, crowdfunding).

 

La Fondazione Aristide Merloni, grazie alla sua collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche, è uno degli enti di ricerca che partecipa al Global Entrepreneurship Monitor, il rapporto mondiale sulla propensione imprenditoriale: al tema dell’imprenditorialità, la Fondazione dedica anche apposite iniziative di formazione, come il laboratorio Missione Impresa.