Classifica delle principali imprese marchigiane produttrici di vino

Classifica delle principali imprese marchigiane produttrici di vino

La Fondazione Aristide Merloni in collaborazione con il Centro per l’Innovazione e l’Imprenditorialità dell’Università Politecnica delle Marche presenta la classifica delle principali imprese marchigiane produttrici di vino.

La classifica fornisce una panoramica dei principali attori del settore vinicolo marchigiano focalizzando l’attenzione sui bilanci delle principali imprese in esso operanti. 

Nel 2022, dopo le chiusure legate alla pandemia che avevano caratterizzato i due anni precedenti, il settore vinicolo ha registrato segnali positivi di andamento in particolare nel canale Ho.Re.Ca, cioè degli hotel, della ristorazione e del catering. In termini aggregati le imprese vitivinicole marchigiane analizzate hanno registrato una crescita delle vendite di circa l’11% rispetto all’anno precedente. Tuttavia, si osserva una crescita dei costi per merci e servizi che ha inciso in modo negativo sul risultato di esercizio delle imprese vinicole.

La Classifica si basa sui bilanci chiusi al 31.12.2022. Sono incluse le imprese appartenenti a due codici ATECO: il codice 01.21 – Coltivazione di uva e il codice 11.02 – Produzione di vini da uve. Per semplicità i due codici sono indicati rispettivamente con il termine Agricoltura e Industria. 

La Classifica è guidata dalla TOGNI, seguita dalla TERRE CORTESI-MONCARO, BERTANI-FAZI BATTAGLIA, AZIENDA VINICOLA UMANI RONCHI e VELENOSI; queste imprese sono le uniche a superare i 10 milioni di Euro di vendite. I dati raccolti evidenziano l’elevata frammentazione del settore e la prevalenza di imprese di piccola e piccolissima dimensione. Infatti, quasi la metà delle 50 società considerate in Classifica registrano un ammontare di vendite inferiore a 1 milione di Euro. Tra le prime 10 imprese in Classifica 3 sono appartenenti al settore Agricoltura e 7 operano nel settore Industria. Se si considera il settore nel suo complesso, dominano le imprese agricole di piccola e piccolissima dimensione (circa un migliaio nella regione).

Oltre alle informazioni relative alle singole imprese nella Classifica vengono analizzati i dati aggregati basati sui bilanci somma.